La cabina pendente dell’ Enel.




Turismo | Daniel Parretta | 3 ottobre 2010 alle 16:01

cabina-enel

Sant' Andrea Apostolo dello Jonio

Sant’ Andrea Apostolo dello Jonio.
Anche un piccolo paesino semi sconosciuto puo’ avere i suoi monumenti pendenti come la Torre di Pisa, anche se in questo caso si tratta semplicemente di una piccola curiosità divertente.

E’ il caso infatti della cabina di smistamento dell’ energia elettrica di Sant’ Andrea Apostolo dell Jonio, posizionata in via Don Peppino Addino, strada che collega la zona marina a ridosso della statale 106, con il centro storico di Sant’ Andrea Superiore.

Il piccolo difetto  evidente e già noto comunque, è visibile chiaramente nella foto a lato scattata qualche giorno fa; si nota la perpendicolare del lato sinistro del fabbricato dell’ Enel che è leggermente inclinata rispetto al traliccio che sorregge i cavi dell’ alta tensione. Illusione ottica? Oppure foto scattata che inganna l’occhio umano? Direi proprio di no.

Google Street View conferma proprio l’ inclinazione dell’ Enel verso sinistra, o verso destra (non è una battuta), dipende dai punti di vista. L’ immagine di seguito scattata dalla Google Car qualche tempo fa sembra confermare chiaramente quello che potrebbe essere un cedimento del terreno che ha portato la cabina ad inclinarsi da un lato, o forse come detto in precedenza, un errore di costruzione; si nota chiaramente la cabina al centro della foto che non è perpendicolare rispetto alle altre abitazioni sullo sfondo.

Per avere una panoramica piu’ precisa è possibile navigare dal link Visualizzazione ingrandita della mappa l’ intera zona da diverse prospettive disponibili grazie agli scatti effettuati da Google. Ovviamente alcune immagini possono risultare distorte per le diverse angolazioni e inquadrature riprese dalla particolare camera utilizzata, che conta 11 obiettivi, ognuno con panoramica a 360 gradi.

Cio’ non toglie comunque che effettivamente l’ inclinazione c’è, anche se sembra non esserci nessun pericolo di cedimenti o ulteriori movimenti del terreno. Sant’ Andrea Jonio ha dunque  la sua “Cabina pendente”, con buona pace di quelli che dichiarano che in Calabria non c’è nulla di interessante.

Piu’ seriamente, per chi non ne è a conoscenza, è da segnalare la ormai quasi totale copertura proprio di  Google StreetView sul territorio Calabrese come raffigurato a lato, che permette di fare un viaggio virtuale per le strade o le vie collinari, assolutamente imparagonabile ad una buona passeggiata in montagna o al mare, nelle zone incontaminate  e dai paesaggi stupendi del comprensorio Jonico. Cabine pendenti permettendo.

Tags: , , , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Catanzaro su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Daniel Parretta

Daniel Parretta Daniel Parretta 38 anni, vive in provincia di Catanzaro. Esperto di Informatica e Internet è interessato al mondo del lavoro online e offline. Tra le altre cose si occupa di web marketing, nuovi media e creazione di contenuti utili. La passione per il web lo porta spesso a fare informazione su svariate tematiche sociali.
Sito: http://www.danielparretta.com


Lascia un commento